lunedì 22 maggio 2017

Recensione: "Sai tenere un segreto?" di Sophie Kinsella

Buon lunedì e buon inizio settimana!
Io, tanto per non farmi mancare niente, ho passato la giornata ad imbiancare la cucina. Miracolosamente, sono riuscita a non riempire mobili e pavimenti di schizzi, per cui almeno le pulizie si sono rivelate più indolori del previsto!
 
 
Domani tocca al corridoio, ma meglio non pensarci adesso!
 
Qualche giorno fa ho letto il mio secondo libro della Kinsella e, se il primo non mi aveva convinta, questo mi ha conquistata.
 
Emma Corrigan è una ragazza normale, lavora in una multinazionale ed ha un fidanzato simpatico. E come tutte le ragazze normali coltiva i suoi sogni, i suoi segreti e le sue paure. E proprio cercando di fronteggiare una delle sue più grandi paure, quella di volare, si trova a raccontare tutti i suoi più intimi segreti al suo compagno di viaggio, un simpatico americano. Che altri non è che...
 

venerdì 19 maggio 2017

Recensione: "Dream. Gioco d'amore" di Karina Halle

Salve a tutti Readers!
Perdonatemi ma adesso vi dirò una cosa strana, ma tanto lo so che ormai ci siete abituati.
In giro ho letto molte recensioni su Dream, alcuni lo hanno lodato, altri criticato, ma nel complesso mi hanno incuriosita al punto che con l'ultima offerta Newton, non ho saputo resistere.
Pur non leggendo più le trame, sapevo di avere tra le mani un erotico, ma è un genere che spesso ha saputo sorprendermi. Dov'è la parte strana vi chiedete? Be' la componente erotica della storia è quella che mi ha convinta meno e mi ha rovinato la lettura.
Ora vi spiego.


A volte in amore bisogna stare al gioco Kayla Moore vive a San Francisco e si è sempre sentita a suo agio nel ruolo di esuberante mangiauomini. Ma ora che è vicina ai trent’anni e le sue migliori amiche Stephanie e Nicola si sono sistemate con Linden e Bram McGregor, la cosa sembra molto meno divertente. Così, stanca di essere il terzo incomodo, tra sesso occasionale e appuntamenti che non hanno seguito, Kayla decide di mettere da parte gli uomini per un po'. Almeno finché non si ritrova davanti il cugino di Linden e Bram, l'affascinante Lachlan McGregor. Lachlan è il suo uomo ideale: alto, tatuato e massiccio. Con uno sguardo d'acciaio e una carriera da rugbista di successo a Edimburgo, le fa desiderare di gettare alle ortiche i suoi buoni propositi. Ma Lachlan è un uomo silenzioso e intenso, difficile da avvicinare. Quando i due si ritrovano a trascorrere insieme una lunga indimenticabile notte, Kayla si accorge che c'è molto da scoprire sotto la superficie da macho. Ma anche se tra di loro scoccano scintille, Lachlan non può restare per sempre in America. Ora Kayla deve decidere se vale la pena di sradicare tutta la sua vita per scommettere su qualcuno che conosce a malapena e rischiare di bruciarsi di nuovo. Un giocatore di rugby che non rispetta le regole. Una vivace mangiatrice di uomini che ha rinunciato all'amore. Quando si tratta di Lachlan e Kayla gli opposti non solo si attraggono: esplodono

Release Blitz: "Cassia" di Giovanna Roma




Buongiorno Readers!
Oggi vorrei iniziare la giornata con il Release Blitz di un libro di cui qualche settimina fa abbiamo scoperto insieme la copertina, Cassia di Giovanna Roma, il terzo capitolo della serie Decetpive Hunters.
 
Se siete curiosi di saperne di più continuate a leggere e troverete anche una splendida sorpresa! ;)

mercoledì 17 maggio 2017

WWW: Wednesday 20 -2017

 
 
Buon Mercoledì a tutti e ben ritrovati nella rubrica che riassume le letture settimanali.
Mi sono appena resa conto che in questi giorni ho letto quasi esclusivamente duologie (che cosa strana!); alcune mi hanno conquistate, altre mi hanno fatto storcere il naso.
Siete pronti a scoprirle insieme?
 
Cosa stai leggendo?
 
Ho sempre in sospeso L'Amore Bugiardo, ma per il resto al momento non ho ancora deciso cosa iniziare.
 
Cosa hai appena finito di leggere?
 
 
 
 
 
 
Ovviamente, e non sto nemmeno a dirvelo, ho letto di tutto tranne il libro della Kinsella che avevo progettato settimana scorsa. Sono vergognosa, lo so, lo so!!
 
Invece come ho detto ho letto tante duologie e oltre a queste Dream. Gioco d'amore un libro di cui ho sentito tanto parlare, ma che non mi ha conquistato come mi sarei aspettata. La storia è carina, ma le parti erotiche sono scardinate dalla trama, quasi buttate lì a casaccio e rovinano tutto. :(
Ma veniamo alle duologie. Ho iniziato con la serie su Jack Eversea con i libri "Un'incantevole tentazione" e "Un messaggio per te" e nella sua semplicità ho trovato questi romanzi ben scritti, scorrevoli e capaci di regalare emozioni. Dei bei romance che non deludono neanche sul finale.
Rimanendo in tema relazioni con VIP mi sono poi gettata su "Avvicinati" e "Se te ne vai ti aspetto" e sto faticando molto a scrivere una recensione senza fare paragoni con l'altra. Questa duologia è stata una delusione. Non mi è piaciuto lo stile dell'autrice piatto e ripetitivo e neppure la trama banale e piena di stereotipi.
Ed infine non ho resistito alla serie della Ahdieh con "La moglie del califfo" e "La rosa del califfo". Lo scorso anno ho snobbato il primo romanzo, nonostante le recensione entusiaste, perché la cover scelta dalla Newton non mi attirava neanche un po' e, a costo di sembrare superficiale, quando scelgo un libro spesso l'estetica è un criterio fondamentale. Sono contenta di aver cambiato idea e di aver divorato questa duologia che reinterpreta Le mille e una notte. Una storia stupenda, dei personaggi intriganti e uno stile fluido e incalzante. Cosa si può chiedere di più?
 
Cosa leggerai?
 
 
 
Vorrei saper rispondere.
I libri della Ahdieh mi hanno fatto venir voglia di leggere Le mille e una notte, libro che ho sullo scaffale da una vita. Ma non mi sbilancio!

E voi quali libri vi hanno tenuto compagnia questa settimana?

lunedì 15 maggio 2017

Recensione: "Hai cambiato la mia vita" di Amy Harmon

Buon lunedì e buon inizio settimana a tutti!
Eccomi di nuovo qua con la recensione dell'ultimo libro affrontato con il gruppo di lettura Gli Sniffa Inchiostro, un romanzo su cui ho tanto da dire. Ma da dove cominciare?
 
Lo trovarono nel cesto della biancheria di una lavanderia a gettoni: aveva solo un paio di ore di vita. Lo chiamarono Moses. Quando dettero la notizia al telegiornale dissero che era il figlio di una tossicodipendente e che avrebbe avuto problemi di salute. Ho sempre immaginato quel “figlio del crack” con una gigantesca crepa che gli correva lungo il corpicino, come se si fosse rotto mentre nasceva. Sapevo che il crack si riferiva a ben altro, ma quell’immagine si cristallizzò nella mia mente. Forse fu questo ad attrarmi fin dall’inizio. È successo tutto prima che io nascessi, e quando incontrai Moses e mia madre mi raccontò la sua storia, era diventata una notizia vecchia e nessuno voleva avere a che fare con lui. La gente ama i bambini, anche i bambini malati. Anche i figli del crack. Ma i bambini poi crescono e diventano ragazzini e poi adolescenti. Nessuno vuole intorno a sé un adolescente incasinato. E Moses era molto incasinato. Ma era anche affascinante, e molto, molto bello. Stare con lui avrebbe cambiato la mia vita in un modo che non potevo immaginare. Forse sarei dovuta rimanere a distanza di sicurezza. Ma non ci sono riuscita. Così è cominciata una storia fatta di dolore e belle promesse, angoscia e guarigione, vita e morte. La nostra storia, una vera storia d’amore.  

venerdì 12 maggio 2017

Recensione: "Nel profondo della foresta" di Holly Black

Hi Readers!
Finalmente sono riuscita a recuperare un'autrice che volevo scoprire da un po'. E visto che faccio sempre le cose al contrario, da dove potevo cominciare se non dal suo ultimo libro?
 
Nel profondo della foresta c'era una bara di vetro che giaceva sulla nuda terra.
Dentro vi riposava un ragazzo con le corna in testa e orecchie affilate come coltelli... Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove, da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente con le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte.
Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato.
Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai.
Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade... sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città.
 

giovedì 11 maggio 2017

RELEASE PARTY IGNITE ME DI TAHEREH MAFI






Buon pomeriggio!
Oggi ci sono novità librose imperdibili per chi segue la serie di Tahereh Mafi. Oggi infatti esce il terzo capitolo della saga, Ignite Me. Siete pronti a tornare nel mondo di Adam, Warner e Juliette?

 
IGNITE ME
di Tahereh Mafi
                                               

 
Niente sarà più come prima. Non si sa che fine abbia fatto il Punto Omega. Tutti i compagni di Juliette potrebbero essere morti. Forse la guerra è finita ancora prima di cominciare. Juliette comunque non si arrende: affronterà la Restaurazione. Se vuole sopravvivere, deve sconfiggerla. Ma per abbattere la Restaurazione e l'uomo che l'ha quasi uccisa, le servirà l'aiuto di qualcuno che non avrebbe mai pensato di avere al suo fianco: Warner. E mentre si preparano insieme ad affrontare il loro nemico comune, Juliette scoprirà che tutte le sue certezze - su Warner, sui propri poteri, e perfino su Adam - erano sbagliate.
 
 Genere: Fantasy/Distopico
Editore: Rizzoli
Prezzo: € 17,50 ebook 8,49
Pagine: 476
Uscita: 11 Maggio 2017

mercoledì 10 maggio 2017

WWW: Wednesday 18 - 2017

 
 
Buondì e ben ritrovati!
Eccomi di nuovo qui con la rubrica del mercoledì. Che ci crediate o no, dopo che per due volte ho dato un falso allarme, alla fine mi sono decisa e ho preso Hyperversum Ultimate per le corna. Però adesso che l'ho letto tutto che faccio?!
 
Bene procediamo con ordine e senza sclerare (per quello ci sarà spazio nella recensione).
 
Cosa stai leggendo adesso?
 

 
In lettura in realtà in questo momento ho L'amore bugiardo un thriller che però in questi giorni ho messo da parte, non perché sia scritto male, ma perché sento il bisogno di letture diverse.
 
Cosa hai appena finito di leggere?

 

 
Come vi ho detto ho iniziato e finito Hyperversum Ultimate. E che vi devo dire? Io amo la Randall e se inizio a delirare anche qui facciamo notte. Se non temete la follia e siete della anime intrepide, vi lascio qui il link della Recensione.
Tanto per rimanere su generi affini questa settimana ho letto anche Nel profondo della foresta, primo libro della Black che mi capita sotto mano e devo dire che la sua favola dark mi è proprio piaciuta.
Infine ho letto un libretto molto piccolo che però non mi ha convinta, Favola in bianco e nero, una storia sul Natale cinica e disincantata. Anche se dentro di me vive un Non-so-chi e quindi amo il Natale, quello che non mi ha convinta è il fatto che il libro tenda a ripetersi e, nella sua brevità, la storia diventi ridondante.
 
Cosa hai intenzione di leggere?


 
Potrei azzardare un titolo dicendo Sai tenere un segreto? della Kinsella, ma non vi prometto niente.
 

Recensione: "Hyperversum Ultimate" di Cecilia Randall

Oh mamma! Stavolta non so proprio da dove iniziare.
Hyperversum Ultimate è l'ultimo libro della saga ideata da Cecilia Randall, una serie che amo alla follia, per cui preparatevi ad una recensione delirante.


 

lunedì 8 maggio 2017

Recensione: "Il precario equilibrio" Giorgio Marconi

Hi Readers,
Avete iniziato bene la settimana? Io ho avuto un pomeriggio impegnativo sul lavoro. Solo a pensarci mi risale l'ansia. 😣😣

Cercando di riprendermi, vorrei parlarvi di un libro che mi è stato inviato e di cui ho rimandato la lettura fin troppo. Basta infatti un'occhiata per capire che "Il precario equilibrio" è un libro particolare a cui bisogna dedicare un po' di tempo.

Il romanzo prende le mosse dalla consegna di una lettera spedita nel 1939 e che, per un disguido, ha giaciuto sotto un polveroso scaffale per più di sessant'anni. Il destinatario è Giulio Matreschi, 98enne pittore, ospite di un casa di riposo per ex-artisti sita alle pendici della collinetta di Montmartre a Parigi, sovvenzionata da anni dalla famiglia di un mecenate italiano. A consegnare la particolare missiva è Goffredo, distinto funzionario delle Poste, partito con scarso entusiasmo da Torino. Ad accogliere Goffredo e introdurlo a Giulio è Yvonne (Ivy), corpulenta, ma a suo modo fragile, infermiera che coordina il personale di assistenza ai degenti della casa di riposo. Da qui, attraverso dialoghi, racconti, ricordi, si dipana non soltanto la vita dell'anziano artista ma ci si avvia verso svelamenti che modificheranno in modo irreversibile la vita dei tre protagonisti.

venerdì 5 maggio 2017

Chick lit, quando il rosa fa ridere

Buon pomeriggio a tutti lettori!!
Oggi vorrei parlarvi di un genere letterario a volte bistrattato, il chick lit.
 
Ammetto che la prima volta che l'ho sentito nominare ho pensato ad un nuovo panino di McDonald. In realtà il termine si riferisce ad un genere letterario derivato dal romanzo rosa che si rivolge principalmente ad un pubblico femminile
Anche se entrambi i generi raccontano storie d'amore e presentano una struttura formale simile a quello delle fiaba,  c'è un elemento fondamentale che le distingue; le protagoniste.
 
Se infatti i romanzi rosa sono dominati da giovani ragazze belle ed eteree alle prese con qualche ostacolo, le eroine del chick lit sono donne single e in carriera che affrontano i problemi della quotidianità e della propria vita sentimentale con ironia e umorismo.
 
Essere una donna è peggio che essere un contadino... è un continuo potare e spruzzare antiparassitari: ci sono le gambe da depilare, le ascelle da rasare, le sopracciglia da strappare, i piedi da strofinare con la pomice, la pelle da esfoliare e idratare, i punti neri da schiacciare, le radici dei capelli da colorare, le ciglia da tingere, le unghie da curare, la cellulite da massaggiare, gli addominali da esercitare. L'intero processo è così armonico che ti basta trascurarlo per qualche giorno perché vada tutto in vacca.
A volte mi chiedo come sarei se lasciassi fare alla natura: con una barba folta e i baffi a manubrio da ciascun ginocchio in giù, le sopracciglia a cespuglio incolto, la faccia come un cimitero di cellule morte, un'eruzione di punti neri, le unghie lunghe e adunche come quelle di un'arpia, cieca come un pipistrello e tutti gli animali delle specie inferiori in quanto senza lenti a contatto, con un corpaccione flaccido che tremola tutto attorno. C'è da meravigliarsi se le donne non si sentono sicure di sé?
Da "Il diario di Bridget Jones "
 

mercoledì 3 maggio 2017

Recensione: "Ragione & Sentimento" di Stefania Bertola

Ciao a tutti!
Non vedevo davvero l'ora di parlarvi di questo romanzo che, come si capisce dal titolo, riprende uno dei romanzi più famosi della Austen. Appena l'ho visto in libreria ho deciso che dovevo leggerlo e ora voglio condividere con voi le mie impressioni. 
 
La morte improvvisa di Gianandrea Cerrato, valente avvocato penalista, oltre a privare una moglie del marito e tre figlie del padre, ha delle conseguenze del tutto inaspettate. Da un giorno all'altro le quattro donne si trovano a dover riorganizzare la loro vita. Ed è Eleonora, la figlia maggiore, a cercare il modo di mandare avanti quella famiglia di femmine «variamente deragliate». Mentre la piccola Margherita vive in una dimensione parallela, Eleonora e Marianna sono divise da una visione opposta dell'esistenza e dell'amore: Marianna legge Shakespeare e crede nell'amore assoluto, Eleonora invece, impegnata com'è a sbarcare il lunario e ad arginare la follia collettiva, non è affatto sicura di sapere cosa sia, veramente, l'amore. Intorno a loro si muove il mondo, con le sorprese, l'allegria, l'inganno. La ragione e il sentimento. Perché quella è una delle grandi battaglie che ci tocca combattere nella vita. Non proprio a tutti, perché esistono esseri fortunati senza ragione, o senza sentimento. Ma la maggior parte di noi ne ha un po' dell'una e un po' dell'altro, e non sempre riesce a farli coesistere pacificamente. Quindi si lotta: si lotta da sempre e si lotterà per sempre, e per questo motivo tra tutti i romanzi di Jane Austen "Ragione e sentimento" è quello più adatto a essere periodicamente riscritto, scagliandolo dentro il tempo e i secoli che passano.

WWW: Wednesday # 18 -2017

 
 
Inizio Maggio di fuoco. Tanto da lavorare e poco tempo per leggere. :(
 
 
Cosa stai leggendo?
 
In realtà niente. Ho finito ieri l'ultimo libro e ora mi trovo davanti alla domanda che tormenta ogni lettore: E ora cosa leggo?
La scelta non mi manca, aspetto solo l'ispirazione giusta.
 
Cosa hai appena finito di leggere?
 
  
 
 
Come ho detto non ho letto tantissimo questa settimana. Ho finito la duologia della Bracken con Traveller, uno YA vivace e ben scritto che in parte mi ricorda la trilogia delle gemme della Gier e in parte quella di Riggs.
Poi ho recuperato in un giorno il libro del gruppo di lettura, divorando letteralmente Hai cambiato la mia vita. Che dire? Le storie della Harmon sono sempre piene di emozioni.
Il precario equilibrio della vita invece mi è stato inviato dall'autore un mesetto fa e l'ho letto molto velocemente (anche se con un mostruoso ritardo). Una storia particolare caratterizzata da toni nostalgici che, nella sua semplicità, è dotata di un grande fascino.
 
Cosa leggerai?
 
Ci riprovo con Hyperversum Ultimate, che ho saltato più per la paura di finirlo troppo in fretta che per mancanza di tempo. Adoro lo stile della Randall e ogni volta che devo abbandonare i suoi personaggi mi si stringe il cuore. :(
Succede anche a voi?
 
Quindi questa settimana WWW breve e indolore.
Voi invece cosa mi raccontate?

martedì 2 maggio 2017

Cover Reveal: "Cassia" di Giovanna Roma

 

Buongiorno a tutti!
Dite un po' come avete passato questo primo Maggio? Siete stati a divertirvi o, come me, lo avete passato lavorando? :(
Oggi vorrei presentarvi il nuovo capitolo della serie Deceptive Hunters, Cassia di Giovanna Roma e se seguirete il post fino in fondo troverete una ghiotta opportunità. ;)
 
 

SINOSSI:
Non posso tornare indietro, né procedere con la mia vita.
Sono stata classificata inadatta a vivere nella società. Rinchiusa come un animale.
E questo ha attirato la loro attenzione.
Stanno venendo a prendermi.
Uno dei due vuole quello che nascondo nella testa. Vuole scagliarmi contro la sua preda.
L'altro vuole togliermi di mezzo per sempre.
Entrambi mi spingono verso il precipizio e io sono costretta all'impensabile.
La loro offerta non ha affatto il gusto di un'offerta.
Uscirne è impossibile.

Divengo parte di un piano già in atto.
Divengo l'ultima creatura nella quale pensavo di tramutarmi per continuare a vivere.
Divengo una cacciatrice.



Titolo: Cassia
Autore: Giovanna Roma
Serie: Deceptive Hunters, #3
Genere: dark contemporary romance
 Data di uscita: 16 maggio 2017

Aggiungetelo su Goodreads


ROMANZI DELLA STESSA SERIE:
1) "Adam" (http://amzn.to/2naPGs6);
2) "Razov" (http://amzn.to/2j1VzFD).

venerdì 28 aprile 2017

Segnalazione: "Radici in aria" e "Fiore d'acqua"

Buongiorno Lettori,

Queste settimana vi ho segnalato tanti romanzi interessanti. Oggi invece vorrei farvi conoscere qualcosa di diverso presentandovi due raccolte di poesie edite da Lupieditore.

 Titolo RADICI IN ARIA
Autore ALESSANDRO MONTICELLI
Casa Editrice LUPIEDITORE
Prezzo 10 €


Liriche che si assaporano lentamente e che incantano e catturano come dipinti.
Non è un caso che Alessandro Monticelli, autore della suggestiva raccolta poetica “Radici in aria”, edita da Lupi Editore, oltre che poeta sia anche pittore. Il suo verso libero, pennellato da vivaci enjambement, tende a restituirci una rappresentazione fotografica della nostra società osservata con uno sguardo disincantato, disilluso ma non privo di speranza. I toni caldi e sensuali che sgorgano dai suoi versi si fondono a intense malinconie esistenziali, mentre le parole, talvolta aspre e graffianti, tratteggiano e scandiscono situazioni del quotidiano in un intreccio accattivante di sogno e realtà, in una commistione appagante dei sensi. Il tatto, l’olfatto, la vista, tutto ci riporta a una realtà straordinariamente oggettiva, ad una società rappresentata nel suo aspetto più degradante dove non mancano accenti nostalgici e vacui rimpianti

 Breve biografia dell’autore
 
Alessandro Monticelli:
E’ un poeta nato a Sulmona nel 1973 . Diverse le sue raccolte poetiche già edite:
“Medicine Scadute” – Mauro Baroni Editore (Viareggio) – 2004
“Made in Italy” – Edizioni Progetto Cultura (Roma) – 2004
“Favole da un Manicomio” – Il Foglio Editore (Piombino) – 2006 2° edizione 2007
“Concerto di un re minore” – La scuola di Pitagora editrice – 2011
“La pelle fragile” Fontana Editore – 2014.
Dal 1999 inizia la sua poliedrica attività artistica, fondando il duo Monticelli&Pagone ed esponendo opere nelle maggiori città europee.
 

giovedì 27 aprile 2017

Segnalazione: "Fregiate virtù ed inconfessati vizi" di Monica M.

Buondì a tutti!
Che tempo fa dalle vostre parti?
Qui il cielo è grigio grigio e tira un vento freddo, insomma il tempo perfetto per leggere un bel libro spaparanzati sul divano con una tazza di tè fumante.
 
Oggi vorrei presentarvi il nuovo libro di Monica M., autrice che ho conosciuto grazie al suo libro Come un'isola (Se volete QUI trovate la recensione) e leggendo la trama direi che anche il suo nuovo lavoro sembra molto interessante.
 
 
Londra, 1813
Bello e tenebroso, raffinato dandy inglese, Lord Byron domina la scena nel prestigioso salone di Lady Heathcote ed il cuore di Lady Carolina Lamb, una volta sua amante. La donna, sorpresa dal marito invischiata in una sordida storia d’amore con il libertino, viene allontanata da Londra ma il fuoco della passione per l’amato non si affievolisce anzi divampa più che mai. Tornata in città si rende conto però che così non è per lui; egli l’ha già dimenticata. Furiosa per l’indifferenza mostrata da Byron, durante il ballo che li vede nuovamente vicini, Lady Lamb compie un gesto estremo: infrange un calice di cristallo e tenta di tagliarsi le vene, ottenendo da lui unicamente un insulto.
 
 
 
 
 

mercoledì 26 aprile 2017

Recensione: "Un uso qualunque di te" di Sara Rattaro

CONSIGLI LIBROSI CHALLENGE
Consiglio di Daniela Brivio
Un libro di Sara Rattaro

Eccomi di nuovo qua, stavolta per condividere con voi la recensione di un libro triste, triste, triste.


Una famiglia borghese apparentemente serena è quella formata da Viola, Carlo e dalla diciassettenne Luce: grandi occhi spalancati verso il futuro. Distratta madre e moglie, Viola coltiva mille dubbi sul suo presente e troppi rimpianti camuffati da consuetudini. Carlo, invece, è un marito presente e innamorato e la solidità del legame famigliare sembra dipendere soprattutto da lui. È quasi l'alba di una notte di fine primavera quando Viola riceve un messaggio da suo marito che le dice di correre in ospedale. Stava dormendo fuori casa e si deve rivestire in fretta, non c'è tempo per fare congetture, il cellulare ora è scarico e nel messaggio non si dice a quale ospedale debba andare né cosa sia successo. Una corsa disperata contro il tempo, i sensi di colpa e le inquietudini che da anni le vivono dentro. Fino al drammatico faccia a faccia con il chirurgo le cui parole porteranno a galla un segreto seppellito per anni e daranno una sterzata definitiva al corso della sua esistenza.

WWW: Wednesday # 17 -2017

 
 
 
Buon pomeriggio lettori!
Settimana ricca di letture, anche se per la maggior parte sono state molto leggere, mi sento davvero soddisfatta. Pronti a scoprirle insieme?
 
Cosa stai leggendo?
 
 
 
Ho da poco (ma proprio poco) iniziato Traveller, il secondo e ultimo capitolo della serie della Bracken. Per ora non posso dire molto su questo libro, ma la duologia mi sta piacendo molto. Spero non si rovini sul finale!
 
Cosa hai appena finito di leggere?
 
 
 
 
Ho finito la serie di erotici iniziata la scorsa settimana leggendo Troppo bello per dire no e È l'uomo per me. Due letture leggere perfette se si vuole passare una serata senza impegnare troppo la mente, rispecchiando perfettamente le mi aspettative.
Poi mi sono dedicata ad un libro davvero particolare Perdonami se Rido, un bel Made in Italy che sa regalare belle emozioni. QUI trovate la recensione.
Tra le letture che ho preferito ci sono due libri molto diversi; il primo è un divertentissimo racconto per ragazzi con un protagonista che ho adorato Winston un gatto in missione segreta (Qui la recensione), mentre il secondo è un libro della Rattaro Un uso qualunque di te, una lettura stupenda anche se triste, triste, triste.
Infine ho finito Passenger, anche se ho posticipato un po' la lettura rispetto ai progetti dell'ultimo WWW e devo dire che mentre la storia mi è piaciuta, lo stile mi ha convinta un po' meno. Spero di riuscire a postare la recensione tra qualche giorno.
 
Cosa leggerai?
 
 
 
Stavolta ho le idee chiare. Visto che mi è appena arrivato, finito con la Bracken mi tufferò sull'ultimo Hyperversum. Solo il pensiero mi fa andare il cuore a mille!!!!
 
Ecco qua, questa la mia settimana librosa. Come è andata la vostra?

martedì 25 aprile 2017

Recensione: "Winston. Un gatto in missione segreta" di Frauke Scheunemann

CONSIGLI LIBROSI CHALLENGE
Consiglio di Ariel - Un romanzo con un gatto

Buon giorno e Buona festa della Liberazione!!
Oggi vorrei iniziare la giornata con la recensione di un libro super simpatico, perfetto per i lettori giovanissimi, lo consiglio infatti dagli 8 anni in su. Quindi se state cercando un libro da portare in spiaggia per far contenti figli e nipoti o da leggere prima di andare a dormire, non fatevi scappare questa piccola perla. ;)
 
Winston (Churchill) è al cento per cento un gatto da appartamento, coccolato dal suo padrone (il professor Werner) e da Olga, la donna di servizio. Quando però Olga decide di sposarsi e di lasciare il lavoro, la vita perfetta di Winston viene stravolta: dovrà abituarsi alla sorella di Olga, Anna e, ancor peggio, alla figlia dodicenne Kira. Che finiscono per trasferirsi addirittura a vivere a casa del professore! Per il gatto è inammissibile: Winston ama le proprie abitudini e, soprattutto, detesta i bambini.
Kira si rivela però una ragazzina dolce e amichevole, e tra loro nasce una bellissima amicizia. Finché un giorno, durante un temporale, i due si rifugiano nel capanno di un cantiere che viene colpito da un fulmine. Una volta passato lo shock, si rendono conto di essere ancora interi, ma di essere finiti uno nel corpo dell’altro! Per fortuna riescono a comunicare con il pensiero e a darsi vicendevolmente istruzioni per poter vivere l’uno nei panni dell’altra: Winston dovrà andare a scuola, nel corpo di Kira, e interagire con le sue amiche, mentre la ragazzina dovrà vedersela con gli altri gatti del cortile, non particolarmente socievoli con Winston. Come se non bastasse, l’ex fidanzato della mamma di Kira si è cacciato in giri loschi e sta cercando di ricattarla… Riusciranno i due amici a smascherarlo? Ma, soprattutto, riusciranno a scambiarsi e a tornare a essere di nuovo loro stessi?

lunedì 24 aprile 2017

Segnalazione: "Un bacio a cinque stelle" di Flora A. Gallert & Claudia Crocioni

Carissime amiche ed amici del blog oggi vorrei segnalarvi un romanzo YA scritto a quattro mani; Un bacio a cinque stelle. Un libro che promette un sacco di belle emozioni, siete pronti a scoprirlo?


 
Giulia e Luca sono amici da una vita e frequentano lo stesso collegio svizzero per giovani facoltosi. Durante un viaggio a New York, un attentato terroristico li costringe a convivere a stretto contatto nel lussuoso hotel dove soggiornano.
L'irrazionalità, la spavalderia e i tormenti interiori di lui, si scontreranno con la bellezza, l'ingenuità e i valori di lei. Un continuo contrasto di momenti agro-dolci che cambierà per sempre le note regole dell'amicizia tra uomo e donna.

Tra baci rubati, promesse infrante e gelosie, riuscirà il tenebroso Luca a rinunciare a tutto per lei?


Titolo: Un bacio a 5 stelle
Autori: Flora A. Gallert & Claudia Crocioni
Serie: BitterSweet, New York
Genere: Romance Young Adult – autoconclusivo 
Prezzo e-book: €1,49/Gratis con Kindle Unlimited – Solo su Amazon 
Prezzo cartaceo: €9,99 (disponibile in tutti i principali store e prenotabile in libreria)
Link d’acquisto: http://amzn.to/2oV6ROO

sabato 22 aprile 2017

Recensione: "Perdonami se rido" di Chiara Cerri

Posso dire una cosa?
Brrrrrrrrr! Ma che è 'sto freddo?!
Altro che prova costume, qui ci vuole la tuta da sci.
 
Con l'immancabile tazza di tè bollente al mio fianco, oggi vorrei parlarvi di un libro che mi è stato inviato un mesetto fa ( approfitto per ringraziare l'autrice, Chiara Cerri, per l'omaggio). Perdonami se rido è una storia molto bella che mi ha colpito per il suo essere speciale nel raccontare la quotidianità.

Cosa succede a Viareggio a settembre, quando l'estate è ormai finita e il Carnevale è ancora lontano, quando gli ombrelloni lasciano spazio all'odore del salmastro e alla malinconia? Ce lo raccontano Elena, barista part-time e aspirante ballerina, sua madre Eleonora, in bilico tra i rimpianti del passato e le utopie di un futuro idealizzato, Ivano, belloccio vincitore di un concorso televisivo che rinnega le sue origini, Rino, manovale vedovo in tempo di crisi, e suo figlio Jacopo, alla faticosa ricerca di uno spazio per sé tra la pineta e il mare. Personaggi diversi, storie diverse ma che finiscono inevitabilmente a incrociarsi tra loro, come può succedere solo in provincia. Ambientato in una Versilia "che è come Orange County, ma senza l'Orange", il romanzo di Chiara Cerri è semplice ma anche ambizioso, riflessivo ma anche svagato, malinconico ma anche genuinamente divertente; la chiave di lettura di "Perdonami se rido" è nello stesso titolo: quell'arte tutta italiana di stemperare i momenti più difficili con una risata.