venerdì 29 luglio 2016

Recensione: "Shadowhunters - Prima Trilogia" di Cassandra Clare

Sono arrivata alla serie di Shadowhunters spinta da una crescente curiosità. Sempre più spesso nella blogsfera mi ritrovavo a leggere recensioni o post di varia natura che, in un modo o nell'altro, riguardavano questa saga e alla fine, per riparare alla mia ignoranza, ho deciso di entrare in questo mondo.
E come farlo? Un volume alla volta? Assolutamente no, non sarebbe da me. Meglio il super mega volume  di 20 cm della prima trilogia! XD XD
 
Quando Clary entra al Pandemonium, a New York, è convinta di essere una normale quindicenne che va a ballare in un locale alla moda. Non sa che il mondo è popolato di demoni, di nascosti e di nephilim, gli shadowhunters, i cacciatori di demoni. Non sa, soprattutto, di essere una di loro. Ma lo scoprirà presto. E la sua vita ne sarà sconvolta.

mercoledì 27 luglio 2016

WWW: Wednesday # 20

 
 
Buongiorno a tutti e buon mercoledì!!
Ma vi rendete conto che anche Luglio ormai è finito? È una mia impressione o il tempo ultimamente ha messo il turbo?
Non vedo l'ora di potermi riposare un po'! E voi? Come procede questa estate? State leggendo?
Ecco quali sono state le mie letture degli ultimi 7 giorni.
 
Cosa stai leggendo?
 
 
 

martedì 26 luglio 2016

I love shopping books # 6

 
 
Eccoci qua con l'appuntamento che preferisco; quello in cui confesso la mia follia e condivido con voi lo shopping libresco!!
 
Prima però di palesare la mia spudorata vergogna vorrei fare una piccola chiacchierata con voi. So che ultimamente sono poco presente sul blog e più in generale nella blog sfera e qua e là in qualche post ho accennato il motivo. Non è perché non voglia più dedicarmi al blog o perché con la bella stagione sia calato il mio interesse, anzi. L'entusiasmo iniziale è ancora tutto qui (in fondo è da poco più di sei mesi che ho iniziato questa avventura). Il problema è il tempo.
Fino a Settembre il lavoro mi terrà impegnatissima: sto lavorando il doppio delle ore che facci il resto dell'anno, con turni che spesso mi portano via tutta la giornata e al rientro, per quanto vorrei potermi dedicare a rubriche e recensioni, mi mancano le energie e la concentrazione necessaria per farlo con serietà.
Inizialmente speravo che sarei riuscita comunque a dedicarmi al blog allo stesso modo, ma non ce la faccio. Voglio essere sincera e ammettere che quando ho un giorno libero spesso ne approfitto per sistemare le cose a casa o per andare a rilassarmi.
Mettere on line dei post tanto per pubblicare qualcosa non mi piace, per cui ho preferito sospendere alcune rubriche e pubblicare recensioni magari più sporadiche, ma fatte con lo stesso impegno di sempre.
Per cui se fino a settembre il blog continuerà ad andare a singhiozzo sappiate che io comunque ce la sto mettendo tutta!!

Recensione: "Il Profumo" di Patrick Süskind

Che devo dire di questo libro? Mi vengono in mente due cose:
1- Se avete visto il film, ci ritroverete le stesse atmosfere
2- Da questo libro mi aspettavo qualcosa di diverso.

Jean-Baptiste Grenouille, nato il 17 luglio 1783 nel luogo più puzzolente di Francia, il Cimetière des Innocents di Parigi, rifiutato dalla madre fin dal momento della nascita, rifiutato dalle balie perché non ha l'odore che dovrebbero avere i neonati, anzi perché "non ha nessun odore", rifiutato dagli istituti religiosi, riesce a sopravvivere a dispetto di tutto e di tutti. E, crescendo, scopre di possedere un dono inestimabile: una prodigiosa capacità di percepire e distinguere gli odori. Forte di questa facoltà, di quest'unica qualità, Grenouille decide di diventare il più grande profumiere del mondo, e noi lo seguiamo nel suo peregrinare tra botteghe odorose, apprendista stregone che supera in breve ogni maestro passando dalla popolosa e fetida Parigi a Grasse, città dei profumieri nell'ariosa Provenza. L'ambizione di Grenouille non è quella di arricchirsi, né ha sete di gloria; persegue, invece, un suo folle sogno: dominare il cuore degli uomini creando un profumo capace di ingenerare l'amore in chiunque lo fiuti, e pur di ottenerlo non si fermerà davanti a nulla.

giovedì 21 luglio 2016

Recensione: "Se bella vuoi apparire" di Silvia Menini

Nonostante abbia adocchiato da tempo altri libri della collana Youfeel, Se bella vuoi apparire è il primo che leggo, per cui ringrazio Silvia Menini per avermi mandato questa copia omaggio.
 
Serena Mondelli, trentaquattro anni, single, non è una di quelle donne indipendenti che passano ore tra l’ufficio e la palestra e si comportano come uomini sul lavoro e nella vita. Serena inizia ad aver paura di morire zitella e circondata da gatti: è stanca di stare da sola, ma a quanto pare riesce a sedurre solo uomini che sembrano seriamente interessati a lei ma che poi si rivelano… sposati! Secondo Sebastian, il suo fidato amico dongiovanni e palestrato, sono i chili di troppo di Serena, l’abbigliamento eccentrico e il suo atteggiamento spontaneo, ingenuo e stravagante a spingere gli uomini sbagliati ad approfittarsi di lei. Una sera al bar Serena decide, una volta per tutte, di seguire i consigli di Sebastian, e con un sostanzioso supporto alcolico redige una lista di dieci punti che seguirà diligentemente. Dieci mosse per passare da zitella a femme fatale, dieci segreti per far cadere chiunque ai suoi piedi. Funzionerà?

Recensione: "Vacanza con delitto" di Pierdomenico Baccalario e Alessandro Gatti

Quarto libro della saga I gialli di vicolo Voltaire è una lettura perfetta per i giovanissimi amanti di intrighi e mistero.
 
Annette e Fabrice sono in vacanza insieme ai genitori in un grand hotel termale. Per vincere la noia decidono di esplorare l'albergo e... il soggiorno si fa emozionante quando il famoso Pennec, un eccentrico scrittore di gialli, scompare letteralmente nei vapori della sauna! È un caso che metterà davvero alla prova il fiuto dei detective di vicolo Voltaire...

mercoledì 20 luglio 2016

WWW:Wednesday # 19

 
 
Buongiorno e buon Mercoledì!!
Che programmi avete per la giornata? Io credo che ne andrò a rilassarmi un po'. Dopo l'ultima settimana ho proprio bisogno di staccare da tutto. Inoltre ho un fastidioso dolore alla schiena che non vuole sapere di andarsene. :(
Con me oggi porterò un bel libro che, dopo un inizio traballante, si è rivelato interessante. Quale? Scopriamolo subito! ;)
 
Cosa stai leggendo?
 
 
 
Sto finendo l'ultimo libro della trilogia di Shadowhunters e devo dire che se il primo è un po' lento, gli altri sono molto più coinvolgenti. Non vedo l'ora di vedere come andrà a finire.
 

lunedì 18 luglio 2016

Le ricette del Lunedì: Biscotti con i corn flakes

Buongiorno a tutti e bentrovati!
Avete notato che ho saltato gli ultimi due appuntamenti con la mia rubrica di cucina? Sono terribile, lo so. Per farmi perdonare voglio condividere con voi una dolcissima ricetta, quella dei biscotti con i corn flakes che riscuote sempre un grandissimo successo.
Come al solito la realizzazione è estremamente semplice e il gusto garantito! ;)
Ma vediamo subito cosa serve.
 
 
INGREDIENTI
 
3 uova
300 gr farina
200 gr zucchero
150 gr burro
1/2 bustina di lievito per dolci
Noci, pinoli e uva sultanina a piacere

venerdì 15 luglio 2016

Recensione: Trilogia dei sogni di Kerstin Gier

READING CHALLENGE
N° 41 - UN FANTASY

Questa trilogia mi ha affascinato per le cover e la trama intrigante. Un libro basato sul mondo onirico ha delle potenzialità infinite, che però non sono state pienamente sfruttate.
 

 
 Il libro dei sogni. I sogni di Liv Silver negli ultimi tempi sono piuttosto agitati. Soprattutto quello in cui si ritrova di notte in un cimitero a spiare quattro ragazzi impegnati in una inquietante cerimonia esoterica. E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché Grayson e i suoi amici sono reali: frequentano la stessa scuola, da quando Liv si è trasferita a Londra. Anzi, per dirla tutta, Grayson è il figlio del nuovo compagno della mamma di Liv, praticamente un fratellastro. Meno male che sono tutti abbastanza simpatici. Ma la cosa inquietante - persino più inquietante di un cimitero di notte - è che loro sanno delle cose su Liv che lei non ha mai rivelato, cose che accadono solo nei suoi sogni. Come ciò possa avvenire resta un mistero, esattamente il genere di mistero davanti al quale Liv non sa resistere.
La porta di Liv. Liv è sconvolta: Secrecy, la misteriosa autrice del blog più frequentato della scuola, conosce i suoi segreti più intimi. Possibile? Quale presenza oscura si aggira nottetempo negli infiniti corridoi del mondo dei sogni di Liv, un mondo che condivide con altre persone? E cosa significano gli improvvisi episodi di sonnambulismo di Mia? Incubi, misteriose apparizioni, cacce notturne, non favoriscono certo i sonni di Liv che di giorno, inoltre, è alle prese con una nuova famiglia decisamente complicata anche se con personaggi molto intriganti a partire da Henry per arrivare alla vecchia nonna.
L'ultimo segreto. Ormai è appurato: nemmeno nei sogni si può stare in pace. Prima, quando Liv viveva a casa sua, i sogni erano affari suoi, ma adesso che si è stabilita a Londra insieme alla sorella Mia da Ernest, il nuovo compagno della madre Ann, sembra che tutti ne sappiano più di lei. In primo luogo Grayson, il fratello appena acquisito, e poi tutti i suoi amici. Da quando le sono apparsi in sogno in un cimitero, intenti in una cerimonia esoterica, Liv è costretta a condividere con altri ragazzi non solo la scuola, ma anche la notte e i suoi incubi. Da un certo punto di vista questo può avere i suoi aspetti positivi, specialmente quando Liv è con il fascinoso Henry... ma i sogni sono minacciati da una presenza oscura e inquietante pronta a seguire i ragazzi nei loro spostamenti. Certo, c'è Henry, il suo meraviglioso fidanzato, ma cosa farà quando scoprirà che Liv gli ha mentito?

giovedì 14 luglio 2016

Recap # 6 Letture di Giugno

Dite che sono in ritardo per il recap di Giugno? Ma nooo, in fondo siamo solo alla metà del mese successivo!! :( 
Ultimamente il lavoro mi prende molto e quando ho un giorno libero volo alle terme per rilassarmi, ma che ci posso fare se non so resistere?
Ma visto che nella vita meglio tardi che mai, eccomi con il recap dello scorso mese!
 
Partiamo dal basso questa volta. Ecco i libri che mi hanno convinta meno:
 
Voglio tutto di te è di sicuro la lettura che mi ha convinta meno. Trama troppo semplice e priva di intrighi e personaggi poco sviluppati sono le ragioni che più mi hanno deluso. Peccato perché la storia aveva un ottimo potenziale!
 

mercoledì 13 luglio 2016

Recensione: "La chiave segreta dell'universo" di Lucy e Stephen Hawking

L'universo mi affascina. È un amore che nutro fin da giovanissima. Quando guardo il cielo stellato non posso fare a meno di rimanere a bocca aperta.
Il nostro universo è un mistero meraviglioso: stelle, pianeti e galassie attirano l'attenzione dell'uomo dall'alba dei tempi. Per cui quando ho visto questo libro, scritto da uno dei più grandi scienziati non ho potuto fare a meno di leggerlo.

George vive con il suo maiale domestico Fred e due genitori ecoguerrieri che vorrebbero fare del figlio un coltivatore biologico, anche se a lui, più che a terra, piace guardare in cielo per contare le stelle. Un giorno, grazie a una visita non autorizzata di Fred nel giardino accanto, il ragazzo conosce i suoi nuovi vicini: la fantasiosa Annie, il suo papà scienziato Eric, e anche Cosmo, il computer parlante più potente del mondo. Cosmo è in grado di aprire, al centro del soggiorno, una finestra sulla vasta oscurità dello spazio, attraverso la quale i ragazzi scopriranno le meraviglie dell'Universo, come nasce e muore una stella, o come si formano i pianeti. George e Annie viaggeranno su una cometa ghiacciata come una grande palla di neve sporca, affronteranno tempeste di asteroidi e buchi neri, ma soprattutto dovranno proteggere Cosmo da chi vuole impadronirsi dei suoi poteri... I concetti più astratti e apparentemente inavvicinabili sono resi percepibili attraverso immagini immediate, con la lucidità e l'originalità che solo un genio come Hawking può avere. Il lettore si trova davanti a un Universo che sorride, finalmente comprensibile.

WWW: Wednesday # 18


Buongiorno a tutti!
Vi state godendo queste belle giornate estive? Io cerco di farlo il più possibile (lavoro permettendo), anche se così trascuro un po' il blog. Anche le letture vanno un po' a rilento, ma il tempo ultimamente scarseggia sempre.  :(
In compenso ieri ho passato una bellissima giornata alla terme: pace, relax ed un libro. Cosa si può volere di più dalla vita?
 
Cosa stai leggendo?
 
 
 
Come preannunciato settimana scorsa, sto leggendo la prima trilogia di Shadowhunters e giusto ieri ho finito il primo libro Città di Ossa. Non voglio scendere nei dettagli, ma devo dire che per ora non mi entusiasma tanto.

lunedì 11 luglio 2016

Recensione: "Una settimana di vacanza" di Christine Angot

Recensire questo libro non è facile. Non solo per la storia dai contenuti forti, ma soprattutto per lo stile dell'autrice, Christine Angot.
 
Il libro parla del rapporto tra un uomo adulto ed una ragazzina (di cui non vengono mai fatti i nomi). Tra i due risulta subito chiaro esserci una relazione di disparità basata sulla dominazione fisica e psicologica della giovane.  Il rapporto, reso in ogni dettaglio dalle gite ai numerosi rapporti sessuali, è presentato nudo e crudo senza infiorettamenti.
 
Difatti uno dei tratti princiapli di "Una settimana di vacanza" è il narratore. La Angot racconta la storia dall'esterno senza intromettersi o far sentire il peso del suo punto di vista, preferisce far parlare azioni e pensieri dei due protagonisti che, nonostante le poche pagine, dipingono un quadro vivido ed intenso. Nonostante il tutto si svolga in pochissime pagine la psicologia dei personaggi è curata e approfondita, anche se i due restano anonimi.
Lo stile asettico dell'autrice si scontra con il contenuto forte dando luogo ad un insieme suggestivo e particolare che permette a ciascun lettore di sentire la vicenda a modo proprio.
 
Ciò che più colpisce di questo libro è la normalità del linguaggio e dello stile della Angot contro una relazione "anomala" che mostra quasi brutalmente dinamiche che senza dubbio si trovano anche nella realtà.
Non avevo mai letto niente di questa autrice, ma credo che adesso rimedierò.
In sole 53 pagine la Angot costruisce un racconto intenso, che tratta temi forti. Nonostante la brevità non è una lettura leggera, però se vi piace il genere impegnato questo libro dovete leggerlo assolutamente!

 

Titolo: Una settimana di vacanza
Autore: Christine Angot
Editore: Guanda
Pagine: 53
Prezzo: Prestito tramite portale MLOL

giovedì 7 luglio 2016

Recensione: "Una moglie ideale" di Gemma Townley

Ad attirarmi di questo libro è stato il prezzo, € 5,90;  una tentazione a cui non ho saputo resistere. In più sbirciando sul retro ho letto che l'autrice è la sorella di Sophie Kinsella (di cui ho appena finito di leggere La ragazza fantasma ), come potevo resistere?

Finalmente sposata con l'uomo che ama - il dolce e seducente Max -, Jessica Wild-Wainright è felice come non mai... se non fosse per un piccolo dettaglio. Il marito non sa niente di una sua semi-scappatella con il rivale in affari, avvenuta poco prima del loro matrimonio. Tormentata dal terrore di essere scoperta, Jessica si tuffa anima e corpo nel programma "Moglie ideale". Con l'aiuto dei soliti amici sconclusionati, tenterà di diventare una mogliettina adorante, un concentrato di passione e virtù domestiche. Ma il cammino verso la perfezione è irto di ostacoli. Tra disastri culinari e incresciosi incidenti in camera da letto, il povero Max finisce in ospedale e Jessica dovrà mandare avanti anche l'azienda

Recensione: "A time for dancing" di Davida Wills Harwin

Non sono una persona che si commuove facilmente, ma arrivata alle ultime pagine di questo libro ho pianto come una fontana.
 
Sam e Jules sono amiche da sempre e l'estate prima dell'ultimo anno del liceo discutono il proprio futuro, sognano di andare all'università o di scegliere il duro cammino per diventare ballerine professioniste. Comunque sia, sono pronte a vivere questa esperienza insieme, condividendo trionfi e lacrime. Non sono pronte però al destino che è già dietro l'angolo: Jules scopre di avere un tumore. Inizia così un nuovo capitolo della loro esistenza che le costringe a scoprire nuove cose di sé e dell'altra, che rischia di farle smarrire ma finisce per confermare la forza della loro amicizia. La vita può essere durissima e imprevedibile ma anche meravigliosa: esistono un tempo per amare, un tempo per vivere e un tempo per ballare.
 

mercoledì 6 luglio 2016

WWW: Wednesday # 17

 
 
Ben ritrovati cari Readers!
Lo so, arrivo tardi, ma mi credete se vi dico che è stata una giornata da dimenticare??
Ieri la grandine mi ha distrutto tutti e quattro i lucernari di casa (con conseguente allagamento del primo piano per la pioggia) ed oggi tra cercare di cambiare i vetri (per fortuna ho un papà tutto fare) e la giornata impossibile a lavoro, sono cotta!!
Dire che sono stanca è un eufemismo! Ultimamente sto anche trascurando il blog, sono indietrissimo con le recensioni, ma sono sempre così stanca da non avere la forza di accendere il pc. Questa settimana ho anche letto pochissimo (anzi direi quasi niente)! :(
Insomma, un periodo da dimenticare!

Cosa stai leggendo?
 

 Profumo. L'ho iniziato da qualche giorno, ma non riesco a dedicarmici. In parte perché, dopo un bell'incipit, il ritmo rallenta e le prime pagine scorrono lentamente, in parte perché come ho detto non ho veramente tempo di fare niente.

Cosa hai appena finito di leggere?

Ho finito la trilogia dei sogni (di cui prima o poi riuscirò a fare la recensione)!
Una moglie ideale. L'ho comprato tentata dal prezzo e perché l'ha scritto la sorella della Kinsella e devo dire che era un po' che un libro non mi faceva ridere così!

Cosa leggerai?
 
 
Questa è la domanda del secolo. Voglio leggere la prima trilogia di Shadowhunters, ma non è detto che lo faccia davvero!

sabato 2 luglio 2016

Recensione: "Quando meno te lo aspetti" di Chiara Moscardelli

READING CHALLENGE
N ° 36 Un libro ambientato in Italia

Quando ho comprato questo libro ero entusiasta, poi però con il tempo la convinzione è scemata al punto che mi era completamente passata la voglia di leggerlo. Per fortuna ci ho ripensato! Una volta iniziato, fermarsi è impossibile!
 
Penelope Stregatti, barese, con una nonna cartomante, ha trentasei anni, una laurea, due master in giornalismo e parla cinque lingue. Dei sogni che aveva però non ne ha realizzato neanche uno. Lavora come addetta stampa in una multinazionale di pannolini, la Pimpax Spa, e nel tempo libero scrive test e oroscopi sessuali per «Girl Power», un settimanale femminile. Trova il tuo punto G, sei una vaginale o una clitoridea? Sogna il grande amore, quello con la A maiuscola, ma incrocia solo uomini in cerca di sesso con la esse minuscola. Con i suoi amici Federico, lo sceneggiatore, Letizia, l’avvocato, e Bianca, l’antiquaria, trascorre le giornate sperando che prima o poi qualcosa di speciale possa accadere. E quando investe con la bicicletta Alberto Ristori, rompendogli una gamba, capisce subito che questo qualcosa è arrivato. Un mese dopo alla Pimpax Spa si presenta un consulente incaricato della ristrutturazione: Riccardo Galanti. Ma Penelope lo riconosce, è Alberto Ristori. Perché si fa chiamare in un altro modo? Perché dice di non averla mai incontrata prima? Chi è veramente quest’uomo così carismatico? Penelope ha paura di lui ma ne è attratta, e quando arriva il momento di decidere se buttarsi o no, lei non si tira indietro, perché la vita è un’avventura e tutto può succedere, quando meno te lo aspetti.

venerdì 1 luglio 2016

I love shopping books #5



Pensavate che avessi smesso di fare follie, eh?
Ultimamente, nonostante il buon proposito di non comprare nuovi libri fino a che non avessi smaltito i vecchi, ho fatto diversi salti in libreria e potevo uscirne a mani vuote? Ovviamente no!


 
Il primo bottino l'ho fatto qualche giorno prima del mio compleanno e mi sono accaparrata la nuova edizione della trilogia di Hyperversum (la dovevo avere assolutamente) e A time for dancing e La ragazza delle fragole.
Come omaggio ho avuto il telo mare di Moby Dick che ovviamente ho rinnovato subito! ;)