martedì 31 maggio 2016

Recensione: "Un leggero caldo vento di scirocco" di Maria Lucia Ferlisi

Un saluto a tutti carissimi Readers!
Oggi vorrei parlarvi del libro di esordio di Maria Lucia Ferlisi "Un leggero caldo vento di scirocco", un racconto che ha mi ha piacevolmente sorpreso e ringrazio l'autrice per avermi dato la possibilità di leggerlo e recensirlo.
 
Consiglia, contessa, sposata con Antonio, ricco commerciante di vino, scopre che il marito ha messo incinta una loro domestica. La donna è sempre stata consapevole dei tradimenti del coniuge ma non può sopportare l'umiliazione di un figlio, che lei invece non ha potuto concepire. Allontanata la domestica dal paese, la paga per non rivelare la paternità del bambino che sta per nascere. Annita, la domestica, che non ha mai accettato la gravidanza e la nascita del figlio, nato durante la vedovanza, ben presto lo abbandonerà. La mancanza di un figlio pesa nell'esistenza di Consiglia, come un macigno, rendendola infelice e lacerata dai ricordi del passato, ma a volte il vento caldo dello scirocco riesce a spazzare via tutti i ricordi di una vita e dare una seconda opportunità.

LA VITA SEGRETA DI UNA BOOK BLOGGER - Book Tag



Ebbene sì, un altro Tag. Non sono mai abbastanza ed io non mi tiro mai indietro!! XD XD
Questo in particolare l'ho trovato veramente carino, con tante domande e spunti interessanti. Questa volta l'argomento non sono i libri, ma il blog e già questo è bastato ad accendere il mio interesse.
Ringrazio Clarissa di Questione di libri per avermi nominata e vi invito ad andare a leggere anche le sue risposte cliccando QUI.


1. Da quanto tempo sei nella blogosfera?
 
Wow! Sono già passati quasi 6 mesi da quando ho iniziato questa avventura! XD

2. Quando pensi di “ritirarti”?

In realtà non ci penso. Non avevo programmato di aprire un blog, ho risposto all'impulso del momento e al bisogno di creare uno spazio dove poter parlare di libri (e non solo) con persone che condividessero la mia stessa passione. Amo il mio blog e finché sarà così non lo chiuderò!

lunedì 30 maggio 2016

Le ricette del lunedì: Hamburger di spinaci senza uova

Buon giorno a tutti e buon inizio settimana!!
Nuova settimana e nuova ricetta per voi. Anche questa è facilissima da realizzare, ma soprattutto è un modo sfizioso di mangiare le verdure.
L'altra mattina dopo aver colto e cotto gli spinaci dall'orto mi è venuta l'idea e, anche se nel frigo non avevo quasi niente, il risultato è stato comunque soddisfacente. L'unico problema è che in genere con questa ricetta vado ad occhio, per cui non so come definire le quantità, ma partiamo dal principio che non c'è una dose sbagliata. Ogni volta quando faccio questi hamburger improvviso con quello che ho, per cui alla fine non uso quasi mai le stesse cose.
Questa è la mia ultima versione.
 
INGREDIENTI:
 
300 gr Spinaci già lessati
3 Cucchiai di parmigiano
4 Formaggini
2 fette di pecorino a cubetti
Pan grattato, sale e pepe q.b
 

venerdì 27 maggio 2016

Il TAG del Book


Eccomi con un bellissimo TAG sul mondo dei libri!
Ormai lo sapete che io adoro farli e che li ritengo un modo simpatico e divertente per imparare a conoscerci!!
Per questo Tag in particolare dobbiamo ringraziare la fantasia di Mjchela del blog Overdose di libri!

Ma vediamo le regole:
 
 Ringraziare il blog che vi ha nominato
Citare il blog che ha creato il Tag
Nominare alla fine delle "domande di rito" otto blog.
 
Per la nomina a questo Tag devo ringraziare il blog Lo specchio dell'anima della simpaticissima Erika (per leggere le sue risposte cliccate QUI)!!
 
Domande:
“E poi ci sono libri di cui non puoi parlare con altra gente,
libri così speciali e rari e tuoi che sbandierare il tuo amore per loro
sembrerebbe un tradimento.” - John Green.
 
Chiedervi il titolo del libro/dei libri sarebbe un controsenso! Quindi: Voi avete libri "segreti"? Libri che avete letto e che tenete gelosamente nascosti? Di cui non parlate mai? Cosa rende loro così speciali?

Recensione: "La meccanica del cuore" di Mathias Malzieu

Prima ancora delle recensioni delle blogger, è stata la copertina a farmi innamorare di questo libro. Così quando l'ho trovato in libreria io ho dovuto comprarlo.
 
Nella notte più fredda del mondo possono accadere strani fenomeni. È il 1874 e in una vecchia casa in cima alla collina più alta di Edimburgo il piccolo Jack nasce con il cuore completamente ghiacciato. La bizzarra levatrice Madeleine, dai più considerata una strega, salverà il neonato applicando al suo cuore difettoso un orologio a cucù. La protesi è tanto ingegnosa quanto fragile e i sentimenti estremi potrebbero risultargli fatali. L'amore, innanzitutto. Ma non si può vivere al riparo dalle emozioni e, il giorno del suo decimo compleanno, la voce incantevole di una piccola cantante andalusa fa vibrare il cuore di Jack come non mai. L'impavido eroe, ormai innamorato, è disposto a tutto per lei. Non lo spaventa la fuga né la violenza, nemmeno un viaggio attraverso mezza Europa fino a Granada alla ricerca dell'incantevole creatura, in compagnia dell'estroso illusionista Georges Méliès.

giovedì 26 maggio 2016

Recensione: "La libreria dei desideri" Clare Ashby

Vi è mai capitato di cadere vittima de l'inganno della sinossi? Ultimamente a me succede spesso di prendere un libro che promette una storia e ritrovarmi a leggere tutt'altro!
Per fortuna questo libro non ha riservato sorprese e la storia che racconta è esattamente quella che mi aspettavo!
 
Meg Michaels, giovane proprietaria di una libreria, si sta leccando ancora le ferite per aver chiuso, una dopo l’altra, due storie con due uomini sbagliati. Durante una festa a casa di amici conosce Theo Taylor, un medico dell’esercito in congedo, che per puro caso scopre il suo segreto: Meg è incinta. Theo è stato ferito in guerra e sembra un tipo scontroso e orgoglioso, ma nasconde in realtà un lato dolce, discreto e premuroso. Tra i due, giorno dopo giorno, nasce un legame strano, fatto di dettagli e confessioni, di comprensione… e di una straordinaria attrazione fisica che coglie entrambi di sorpresa. Tra uno scaffale da riordinare, una pila di bestseller da spolverare e una vita che nasce, Meg sarà capace di darsi di nuovo la possibilità di essere felice?

mercoledì 25 maggio 2016

WWW: Wednesday #11

 

Un nuovo mercoledì e un nuovo WWW.
Anche questa settimana l'ho passata in compagnia di tanti bei libri, alcuni letti sdraiata al sole in giardino, altri con il plaid sulle gambe sul divano. Ma vi sembra normale? E poi dicono che le quattro stagioni non ci sono più! Ci sono, ci sono eccome solo che sono tutte condensate nel mese di Maggio!! XD XD XD

 Cosa stai leggendo?



Ricordate che io sono quella che arriva alle trilogie quando sono già passate di moda? E infatti dopo anni dalla pubblicazioni eccomi a leggere i libri di Kerstin Gier.

Cosa hai appena finito di leggere?




Wow! Vederli tutti insieme fa uno strano effetto.

Quelli che mi hanno convita meno sono Bellezza Crudele e Le lettere segrete di Jo. Mentre al primo manca decisamente qualcosa (trovate la recensione QUI), con il secondo credo sia puramente una questione di aspettative disattese (trovate la recensione QUI).

Gli altri si sono rivelate letture interessanti e, tranne Destinatario Sconosciuto che ho già recensito QUI, sugli altri tre posterò le mie impressioni in questi giorni.


Cosa hai intenzione di leggere?


Ovviamente come letture programmate non posso che inserire i due restanti volumi della trilogia delle gemme, sapete che mi viene il panico alla sola idea di lasciare una saga/trilogia incompleta!! XD

Che ve ne pare?
Avete letto o leggerete qualcuno di questi libri? Cosa state leggendo?
Rispondete nei commenti o lasciatemi il link al vostro WWW!

Novità e creazioni DIY

Buongiorno a tutti!
Prima del solito appuntamento col il WWW di questa settimana vorrei condividere con voi la mia ultima creazione! Non è carinissimo il mio nuovo segnalibro?
Io. Lo. Adoro. :)



 
Il primo esperimento ammetto che non era venuto proprio benissimo; un orsetto lavatore con gli occhi da shining non è il massimo! XD XD
 
 
Se vi piacciono e volete provare a cimentarvi anche voi, gli schemi sono disponibili on line!
Basta armarsi di pannolenci e tanta voglia di fare! :)

martedì 24 maggio 2016

Recensione: "Le lettere segrete di Jo" di Gabrielle Donnelly

Avete presente quei libri che dovete avere assolutamente, anche se li avete già letti senza comprarli?
Quando ho trovato "Le lettere segrete di Jo" in libreria pensavo che questo sarebbe stato così, che era un libro che dovevo avere.
Da piccola ho amato molto "Piccole Donne" e l'idea delle lettere lasciate da Jo mi è piaciuta subito. Leggendolo però mi sono trovata davanti ad un libro diverso da quello che mi ero immaginata scorrendo la sinossi e, anche se non sono pentita di averlo letto, col senno di poi non lo ricomprerei.
 
Mentre Emma è elettrizzata per i preparativi del matrimonio e Sophie disdegna una fila di corteggiatori per dedicarsi anima e corpo alla carriera di attrice, Lulu, la più inquieta delle sorelle, passa disordinatamente da un lavoretto all'altro, con una grande passione per la cucina, ma senza alcuna prospettiva sentimentale all'orizzonte. E che cosa succede se un giorno, in soffitta, rovistando in una vecchia valigia alla ricerca di alcune ricette, si imbatte per caso in un plico di lettere scritte nientemeno che dalla trisnonna Jo March, l'intrepida protagoniste di Piccole Donne? Nonna Jo era proprio come lei, amava passare ore scanzonate a fare pettegolezzi con le adorate sorelle, pur essendo molto diversa dalle altre. Per Lulu le lettere della nonna sono una vera illuminazione. Piene di segreti, di saggezza, di consigli meravigliosi sull'amore e sulla vita sprigionano una forza e un coraggio tali da spingerla finalmente a immaginare la sua strada.

lunedì 23 maggio 2016

Le ricette del lunedì: Bavarese alla vaniglia e cioccolato bianco

Settimana scorsa ho saltato il turno, lo so e ammetto pubblicamente che l'ho fatto solo per pigrizia e il karma mi ha punito subito.
 
Ieri volevo preparare la torta a forma di Coca Cola e fino al momento di estrarla dalla bottiglia è andato tutto alla grande. Arrivata quasi alla fine dell'opera sono stata troppo frettolosa e il dolce si è letteralmente spaccato in due.
Ma non demordo! La prossima volta mi armo di pazienza e delicatezza e ci riuscirò. Ormai è una questione di principio.
 
Per questa settimana invece vi propongo un dolce da evitare se siete a dieta, ma che farà impazzire tuti i golosi, me per prima; la bavarese alla vaniglia e cioccolato bianco.
Non è proprio facilissima da realizzare, bisogna essere molto precisi con le temperature, ma vi assicuro che basta fare un po' di attenzione per riuscirci.
Vediamo come fare!

 
INGREDIENTI:
 
2 Tuorli
200 ml panna da montare
200 ml latte
34 gr zucchero
4 gr colla di pesce
100 gr cioccolato bianco
1 baccello di vaniglia
 

sabato 21 maggio 2016

Recensione: "Bellezza crudele" di Rosamund Hodge

Questo è uno dei libri comprati con l'ultimo ordine da Feltrinelli. Mi è capitato sotto gli occhi per caso e mi ha intrigato la trama che promette un mix tra fantasy e romanzo rosa.
 
Costretta a fidanzarsi con il malvagio governatore del suo regno, la giovane e determinata Nyx sa che il suo destino è sposarlo, ma per coronare il suo sogno più segreto: ucciderlo e liberare finalmente il popolo dal giogo di quella crudele tirannia. Eppure nel giorno del suo diciassettesimo compleanno quando la ragazza si trasferisce con lui nel castello sulla cima più alta di tutto il paese - capisce che nulla è come se l'era aspettato, soprattutto il nuovo marito, incredibilmente affascinante e seducente. Nyx sa che deve salvare la sua gente a tutti i costi, eppure resistere al suo nemico giurato sta diventando sempre più difficile perché lui è ben deciso a conquistare il cuore della sua sposa.
 

I love shopping books!!!

 
Ed eccomi qua a confessare l'ennesima follia!

Lo so che lo dico ogni volta ma stavolta ho davvero, davvero, davvero esagerato! Non solo questo mese sono stata tre volte in libreria spendendo somme assurde, ma non contenta ho ordinato on line un pacco di libri da Feltrinelli. Sono o non sono pazza?
Ormai quando entro in libreria mi guardano così:
Questa volta però basta! Ho deciso che finché non li finisco tutti, in libreria non ci rimetto piede (e non capisco perché a chiunque dica questa cosa si metta a ridere)!
 
Ma vediamo il risultato di tante belle follie!
 

Programmi tv book tag

Eccoci qua con un nuovo Tag davvero particolare che vede protagonista il connubio programmi tv - libri. Interessante vero?

Prima di iniziare voglio ringraziare Maria e il suo blog Words per la nomina.

Ed ora vediamo cosa riesco a tirar fuori! Pronti?



CHI L’HA VISTO?: Un thriller o un mistery talmente coinvolgente da farti perdere tra le sue pagine



Sicuramente la Gemella Silenziosa, uno dei thriller più belli letti quest'anno che mi ha incollata alle pagine tenendomi con il fiato in sospeso.

venerdì 20 maggio 2016

Recensione: "Destinatario sconosciuto" Taylor Kressmann

In questo libro sono incappata per caso mentre navigavo sul sito di Feltrinelli e mi ha colpita subito. Alle volte è straordinario come certe


 
"Destinatario sconosciuto" è uno scambio epistolare tra due amici alle soglie del secondo conflitto mondiale: Martin, tedesco, e Max, ebreo americano.
È sorprendente come in sole 74 pagine questo libro riesca a spiegare meglio di molti altri l'antisemitismo e le basi del silenzio che avvolse l'orrore dei campi di concentramento. Forse ciò che lo rende così efficace è che "Destinatario sconosciuto" mostra quei sentimenti senza raccontarli, suscitando, almeno in me, sensazioni amare, un miscuglio di vergogna, rabbia e indignazione difficile da accettare. Però è giusto che sia così. È giusto venire toccati dal ricordo di un'atrocità che è dietro l'angolo, di sentimenti che, a ben vedere, non sono mai spariti del tutto, ed è giusto indignarsi e non dimenticare.
 
Poche pagine quelle di "Destinatario sconosciuto" ma vive ed intense, che assumono una sfumatura ben più vivida se si pensa che il contenuto si basa su lettere vere, su una storia che non solo è avvenuta, ma che in quegli anni, era il palesarsi vivido di un odio che come il veleno ha infettato e distrutto ogni cosa.
È straordinario che l'autrice, Taylor Kressmann, pubblicò per la prima volta questo racconto nel 1938, in pieno nazismo, anticipando e dando voce a sentimenti che la maggior parte della gente giustificava, ad un orrore che stava prendendo forma, ma che nessuno voleva vedere.
 
"Destinatario sconosciuto" è un libro da leggere con la testa e col cuore, perché al pari dei contenuti, anche le dinamiche che contiene sono capaci di sconvolgere, fino ad un finale che è impossibile da dimenticare.

DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE

 
Titolo: Destinatario Sconosciuto
Autore: Taylor Kressmann
Editore: BUR
Pagine: 74
Prezzo: € 5,52

giovedì 19 maggio 2016

Recensione: "L'ultima riga delle favole" di Massimo Gramellini

READING CHALLENGE
N° 26 - Un libro scritto da un giornalista
 
La prima cosa che mi ha colpita di questo libro è stata senza dubbio la copertina, ma è la trama ad avermi convinta a prenderlo.

Tomàs è una persona come tante. E, come tante, crede poco in se stesso, subisce la vita ed è convinto di non possedere gli strumenti per cambiarla. Ma una sera si ritrova proiettato in un luogo sconosciuto che riaccende in lui quella scintilla di curiosità che langue in ogni essere umano. Incomincia così un viaggio simbolico che, attraverso una serie di incontri e di prove avventurose, lo condurrà alla scoperta del proprio talento e alla realizzazione dell’amore: prima dentro di sé e poi con gli altri.

Segnalazione: "Gli occhi del lupo" di Federica Amalfitano

Buon giorno a tutti carissimi Readers!
Siete pronti per il week end?
Oggi vorrei segnalarvi il libro di esordio di Federica Amalfitano "Gli occhi del lupo", un urban fantasy a mio parere molto interessante. Un libro perfetto per chi ama le storie di licantropi!

La vita a Florence è sempre stata monotona e priva di qualsiasi attrattiva finché, un giorno, il bosco che caratterizza la città si popola di un branco di lupi. Ellen Smith, timida ragazza diciassettenne, si troverà catapultata in un mondo che mai avrebbe potuto pensare esistesse davvero: quello dei licantropi. E quel ragazzo misterioso arrivato a scuola improvvisamente chi è in realtà? Le storie dei due giovani si incroceranno molto presto e, il legame protettivo che li unirà, si intensificherà giorno dopo giorno.
Il capo Alpha del clan, i Wolfers (Gran Consiglio dei licantropi) e i Verdana, faranno di tutto per distruggere il loro rapporto di amicizia.
Riusciranno i ragazzi a restare uniti nonostante le avversità?
 
 

mercoledì 18 maggio 2016

WWW: Wednesday #10


Buon mercoledì cari Lettori!!
Finalmente il sole inizia a fare capolino e, in quello che può essere visto come un enorme atto di fede, sto iniziando a fare il cambio di stagione.
Ma come ogni mercoledì è tempo dell'appuntamento con le letture della settimana e sono davvero contenta visto che ieri ho finito un libro bellissimo.
Vi dico subito che alla fine non ho letto Red Rising come avevo programmato. L'ho iniziato, ho letto il primo capitolo (e già mi stavo entusiasmando), poi ho avuto un insight e mi sono resa conto che i restanti due volumi della trilogia in Italia non sono ancora usciti, per cui credo che finché non ci saranno il libro resterà sullo scaffale della libreria. Ormai lo sapete, odio aspettare!
Ecco qui il mio WWW

Cosa stai leggendo?



Ho scelto questi due libri come letture in corso perché dopo aver finito Beautiful ieri ero indecisa su quale leggere per primo. Destinatario sconosciuto è brevissimo (una sessantina di pagine circa) per cui credo che lo finirò in giornata ed inizierò anche il libro della Hodge.

martedì 17 maggio 2016

Recensione: "Il Miglio Verde" di Stephen King

Non sono una fan di Stephen King. In tutta la vita credo di aver letto un solo libro scritto da lui (più o meno un secolo fa), ma, anche se ben scritto, ho capito che non era il genere giusto per me. Per questo quando, dopo aver visto il film, mi sono resa conto che "Il Miglio Verde" è suo, mi sono incuriosita.
 
Nel penitenziario di Cold Mountain, lungo lo stretto corridoio di celle noto come "Il Miglio verde", i detenuti come lo psicopatico "Billy the Kid" Wharton o il demoniaco Eduard Delacroix aspettano di morire sulla sedia elettrica, sorvegliati a vista dalle guardie. Ma nessuno riesce a decifrare l'enigmatico sguardo di John Coffey, un nero gigantesco condannato a morte per aver violentato e ucciso due bambine. Coffey è un mostro dalle sembianze umane o un essere in qualche modo diverso da tutti gli altri?

sabato 14 maggio 2016

Liebster Award 2016








Wow!!
Sono davvero contenta di condividere con voi questo momento! Il mio piccolo blog ha ricevuto ben due nomine al Liebster Award 2016!
Per chi non lo conosce (e devo dire che anche io fino ad ora non ne sapevo molto) questo premio, nato in Germania, viene conferito dai blogger allo scopo di far conoscere nuovi blog.

Quando qualche mese fa ho aperto il blog, non mi aspettavo niente di preciso. Per me questo spazio era una specie di diario dove dare spazio al mio amore per i libri e la lettura. Non credevo che avrei avuto un seguito, per questo ogni nuovo follower mi fa spuntare un sorriso che va da orecchio a orecchio, per cui anche se forse non è il post adatto, vorrei prima di tutto ringraziare tutti coloro che si sono iscritti o che semplicemente mi seguono. Grazie!!

Poi ovviamente vorrei ringraziare anche i due blog (e ancora stento a crederci che siano addirittura due) che mi hanno nominata. Sarà una piccola cosa, però per me significa davvero tanto!! Quindi un grazie di cuore ad Ariel de "L'angolo di Ariel" e Ella di "Libri e Librai" per la nomina (e colgo l'occasione per consigliarvi di andare a visitare il loro blog)!
Grazie! Grazie! Grazie!
In un secondo momento mi sono arrivate anche le nomine di Erika di "Lo specchio dell'anima" e di Emanuela di "Il mondo di sopra.". Grazie di cuore anche a voi ragazze per aver pensato a me e al mio Blog! ;)
E visto che non c'è due senza tre ringrazio anche Siham di Uno scaffale di Libri visto che anche lei mi ha nominata per questo premio! Grazie infinite!!!

Questo premio continua a regalarmi emozioni a non finire. Devo ringraziare anche Nik de Gli alberi da Libri per avermi nominata per il Liebster! Sono davvero commossa per aver ricevuto tante nomine, quindi grazie a tutte ragazze!!!!!

Eccomi qua ad aggiungere una nuova nomina di cui sono davvero molto grata. Piano piano, nel corso di mesi, sto ricevendo tantissime menzioni che mi fanno sempre più piacere! Per questa devo ringraziare Tiziana del blog Mariquitty! E ora vado ad aggiungere le sue domande al post! ;)

venerdì 13 maggio 2016

Recensione: "La casa dei fantasmi" di John Boyne

READING CHALLENGE
N° 34  - Un libro ambientato all'estero
 
Non sono un'amante delle ghost stories. Non le odio, ma non sono tra i libri che prediligo, ma ciò nonostante questo libro mi ha attratta fin dalla prima volta che l'ho visto. Era nel catalogo della MLOL e la copertina mi aveva già stuzzicata. Sono le recensioni delle blogger che seguo ad avermi dato il colpo di grazia convincendomi a leggerlo.
 
“Se mio padre è morto la colpa è di Charles Dickens.” La vita cambia all’improvviso nell’arco di una settimana per Eliza Caine, giovane donna beneducata ma di carattere, amante dei buoni libri e di famiglia modesta ma rispettabile. Un’infreddatura le porta via il padre che, a dispetto di una brutta tosse, ha voluto ad ogni costo assistere a una lettura pubblica del grande scrittore inglese in una sera di pioggia londinese. Disperata per la morte del genitore, Eliza risponde d’impulso a un annuncio misterioso che la conduce nel Norfolk, a Gaudlin Hall, dove diventa l’istitutrice di Isabella ed Eustace, due bambini deliziosi ma elusivi. Nella grande casa sembra che non ci siano adulti, i genitori dei piccoli Westerley sono di fatto assenti in seguito al terribile epilogo di una storia di abusi, ossessioni e gelosie. Ma contrariamente a quel che sembra, nei grandi ambienti della villa non è il silenzio a regnare: in quelle stanze vuote spadroneggia un’entità feroce e spietata, decisa a imporsi sulla donna per impedirle di occuparsi dei bambini.

giovedì 12 maggio 2016

Il sondaggio di Maggio

TEMPO DI DILEMMI


Prima di tutto volevo ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al sondaggio di Aprile! Grazie di cuore!
Anche lo scorso mese, come quello prima, siete riusciti a sorprendermi. La maggior parte delle persone che hanno partecipato ha affermato di leggere libri di autori self e di voler continuare a farlo (66%), mentre altri hanno detto che ancora non l'hanno fatto, ma ne hanno intenzione. Qualcuno ha risposto anche di aver letto dei self, ma che non ci avrebbe riprovato e fin qui non sono rimasta troppo sorpresa dei risultati, mentre al contrario non mi aspettavo quel 1% che ha detto di non averlo fatto e non volerci provare.
Le risposte che mi sorprendono sono quelle che preferisco, perché mi aiutano ad aprire la mente e andare oltre il mio punto di vista!
 

mercoledì 11 maggio 2016

WWW: Wednesday # 9


Buon giorno a tutti carissimi Readers e buon mercoledì!
Anche questa settimana dalle mie parti il tempo è uggioso: completamente coperto (sembra sul punto di diluviare)! Uffi!! Il lato positivo però è che è perfetto per leggere (ma in fondo ogni condizione metereologica lo è)!
Questa settimana sono contenta e soddisfatta dei libri che mi hanno accompagnato e devo dire che sono follemente impaziente di tuffarmi sulle letture che mi aspettano.
Ma iniziamo questo nono WWW. ;)

Cosa stai leggendo?



Io sono sempre quella che arriva dopo l'ultimo, lo so. :) C'ho messo anni a decidermi a vedere il film e ora che l'ho fatto devo assolutamente leggere il libro. vista la bravura di Stephen King mi aspetto molto di più.

Cosa hai appena finito di leggere?

 

L'amico immaginario è la storia commuovente di un'amicizia tra Max, ragazzo autistico, e Budo il suo amico immaginario. Un punto di vista nuovo su questo disturbo, in un racconto pieno di suspence che sa far sorridere.
Le dee del miele è una di donne, moglie, madri che si snoda lunga il Novecento dove riti, tradizione e magia si uniscono in un romanzo dolcissimo.
Dopo di te. Continuo di "Io prima di te" è una storia molto carina e dolce su come superare il vuoto lasciato dalla morte di chi si ama. Seguito bellissimo e ben scritto, ma non raggiunge l'intensità del primo.
La casa fantasma. Ghost story dal ritmo serrato che ricorda un po' Jane Eyre e un po' Giro di vite. Sa tenere con il fiato sospeso fino all'ultima pagina. (A breve la recensione).
Il ballo. Primo libro che leggo di Irène Némirovsky. L'ho scelto per capire lo stile dell'autrice (di cui mi piacerebbe leggere Suite francese). Racconto particolare, con una protagonista che nonostante la giovane età sembra più un'antagonista che un'eroina.

 Cosa leggerai dopo?
 

Questi libri sono nella mia WL da un po' e credo sia arrivato il momento di leggerli!!
Red rising mi è stato consigliato, mentre del libro di Gramellini mi sono innamorata della copertina!

Ed eccoci qua! Queste sono le mie letture, quali sono le vostre? Quali libri state leggendo o volete leggere?
Fatemi sapere o postate il link ai vostri WWW!! ;)